Surface Phone verrà presentato…quando sarà pronto !

l titolo non è una provocazione ma una semplice constatazione peraltro basata su quanto dichiarato da Chris Capossela, Microsoft CMO.
Ricordiamo che il dirigente di Microsoft, rivolto ai fan, ha ben precisato che l’obiettivo a Redmond è quello di reinventare una nuova categoria di dispositivi, non solamente quello di presentare un seppur valido concorrente di iPhone o Galaxy.

A Redmond si lavora all’ecosistema di cui Surface Phone sarà il perno e, non a caso, come ho sostenuto in passato, il device “telefonico”, chiamiamolo così, sarà quello che uscirà più tardi e per ultimo rispetto a tutti gli altri membri della famiglia.


Non sarebbe infatti una sorpresa se i 3 dispositivi Surface che Microsoft, secondo tabella interna, dovrebbe presentare nel corso di quest’anno fossero un Surface Pro di quinta generazione aggiornato e magari esteso ad una versione non Pro su base ARM, un Surface Book 2 su nuova piattaforma Intel Kaby Lake e con cerniera “fulcrum hinge” modificata e, per ultimo, proprio il tanto chiacchierato Surface Phone inteso come apparecchio “anche” in grado di svolgere la funzione di smartphone, ma non solo.
Se invece Surface Phone slittasse ad inizio 2018, il terzo device della serie Surface previsto per il 2017 potrebbe essere un Surface Mini, un Surface Studio più compatto, un Surface Book da 15’’ o chissà cosa.

Tutto questo perché ? Perchè a Redmond, questa volta, vogliono essere sicuri di tutto, niente improvvisazioni con prodotti incompleti e senza supporto adeguato, e per supporto si intende proprio quello degli sviluppatori che questa volta Microsoft avrebbe coinvolto per tempo.

Ma naturalmente per creare il device, la piattaforma, l’ecosistema, fornire il parco APP e/o programmi adeguato, crearci la comunità di sviluppatori attorno e fare il tutto in modo puntuale per una presentazione in pompa magna, insomma per fare tutto ciò serve tempo.
A Redmond potrebbero essere quasi pronti, stando anche alle recenti dichiarazioni del CEO Satya Nadella sul dispositivo mobile definitivo, ma manca ancora qualche tassello che deve essere completato. Di positivo c’è che questo atteggiamento ricorda la perizia e la dedizione che Apple ha messo, anni fa ormai, per la presentazione del primo iPhone che infatti ha oggettivamente rivoluzionato il settore smartphone: i risultati poi non sono mancati, e che risultati !

Certamente Microsoft non si pone l’obiettivo di realizzare vendite analoghe a quelle di iPhone che personalmente ritengo essere un evento non replicabile per dimensioni e numeri, ma sicuramente ha ben chiaro cosa dovrà essere Surface Phone, ossia il capostipite di una nuova generazione di prodotti, la chiave di volta per un intero settore, quello mobile, che questa volta dovrà vedere Microsoft alla guida e non a traino come finora è stato.

Nel frattempo si diffondono nuovi dettagli. Secondo una fonte anonima ritenuta affidabile dai colleghi di NPU Microsoft starebbe lavorando a due modelli, entrambi con schermo da 5.5 pollici e probabilmente risoluzione QHD, equipaggiati con SoC Qualcomm Snapdragon 835. Uno però avrebbe 6 GB di RAM e l’altro 4, ma la differenza principale tra i due dovrebbe rappresentare anche la principale novità di questo prodotto, ossia la capacità di eseguire in emulazione applicativi x86 in modalità Continuum.

surface phone 2 concept 1

I due smartphone infine dovrebbero offrire la qualità costruttiva degli altri dispositivi Surface e avere un form factor di tipo 3-in-1, quindi probabilmente non soltanto dotati di cover con tastiera integrata come il Surface Pro 4, ma anche di qualche altro accessorio che ne consenta un utilizzo ancora diverso.

 

Tags:  

Rispondi