Cosa c’è di nuovo nell’aggiornamento Nougat su Samsung Galaxy S7 e S7 Edge: video racchiude (quasi) tutti i plus

Nuova barra di stato e per le notifche, funzioni di risparmio energetico e molto altro. Clip tutta da vedere.

In attesa che l’aggiornamento Nougat giunga ufficialmente in Italia su Samsung Galaxy S7 e S7 Edge dopo che il major update ha colpito, in sequenza, Regno Unito, Francia e pure Germania intorno a noi, come capire quali saranno le principali novità che colpiranno le due ammiraglie e quali dunque le differenze con Android Marshmallow?

La fonte SamMobile ha appena rilasciato un video abbastanza esaustivo che mette in rilevo le maggiori features (se non proprio tutte) su cui hanno lavorato gli sviluppatori. Per iniziare, uno sguardo approfondito alla barra di stato che appare, rispetto al firmware Marshmallow ben più “pulita”, con una griglia ridisegnata che  garantisce un accesso ancora più rapido alle principali icone/funzioni. Occhio anche alla barra delle notifiche, anch’essa in evoluzione, come è giusto che sia, rispetto ad Android 6.0 Marshmallow.

 Nel filmato presente subito qui sotto, ecco anche gli immancabili riferimenti alle nuove opzioni di risparmio energetico per preservare preziosa batteria e collegato sempre all’autonomia del device, i riferimenti alle nuove impostazioni di risoluzione dello schermo, a quelle delle luminosità del display con filtri blu in notturna per lasciare riposare gli occhi.

Come visto nel filmato, con l’aggiornamento Nougat, sui Samsung Galaxy S7 non mancheranno pure nuovi elementi per la gestione del dispositivo, per la pulizia di file non utili ma anche per la sicurezza degli smartphone. Ancora, la clip non manca di segnalare anche le novità per l’applicazione calendario e per lo store Samsung Apps dove compaiono sempre più suggerimenti sulla base della cronologia delle proprie operazioni.

Certo il video qui riportato non può che aumentare l’interesse in merito all’aggiornamento Nougat: per i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge dovrebbe davvero essere questione di giorni, almeno per i dispositivi no brand. Gli operatori, in merito al rilascio, hanno dato dei riscontri vaghi: unica eccezione 3 Italia che ha parlato di roll-out definitivo a fine febbraio e dunque tra un mese esatto.

Tags:  

Rispondi