Bioware si sbottona ancora su Mass Effect Andromeda, nuovi dettagli personaggi e grafica al 29 Gennaio

Non si ferma la macchina mediatica di Bioware, che alimenta il fuoco dell’hype intorno al suo Mass Effect: Andromeda

Bioware e Mass Effect: Andromeda potrebbero essere (e probabilmente lo saranno) un binomio vincente: non è una speculazione personale, ma sono i dati a parlare, con un trittico costituito dai primi tre capitoli della serie che hanno letteralmente fatto innamorare gli amanti del genere, che a gran voce chiedevano un seguito.

Ovviamente gli sviluppatori non si potevano esimere dall’accontentare richieste tanto veementi, come non si possono di certo tirare indietro quando, a pochi mesi dalla release fissata per il gioco, il pubblico videoludico chiede ulteriori dettagli in merito al gioco che a breve potranno dare in pasto al proprio sistema, PS4, Xbox One o PC che sia.

Dopo la release della combo di filmati dei giorni scorsi, Mass Effect: Andromedatorna sulla scena per condividere alcuni particolari che, ad oggi, erano ancora avvolti nel mistero: sotto il profilo meramente tecnico, i videogiocatori PC potranno finalmente esultare, dal momento che è stato finalmente confermato, come riportato dal portale Dualshockers.com, che il frame rate sarà sbloccato, permettendo dunque ad ogni utente di settarlo al meglio delle possibilità offerte dalle componenti hardware del proprio apparecchio, evitando dunque fastidiose situazioni a là Mafia III, che hanno richiesto interventi d’urgenza, materializzatisi sotto forma di patch, da parte degli sviluppatori nei giorni successivi al lancio. Il titolo non permetterà poi il gioco cross-platform con i “colleghi” muniti di PS4 o Xbox One, e il comparto per multigiocatore online, così come già avvenuto per Mass Effect 3, sarà peer-to-peer.

Intriganti informazioni sotto l’aspetto tecnico arrivano poi anche dal punto di vista dei personaggi che animeranno le vicende di Mass Effect: Andromeda che – come reso noto dai ragazzi di Bioware attraverso le personalità del General Manager Aaryn Flynn, del Lead Designer Ian Frazier, e dei Producers Fernando Melo e Michael Gamble – consentirà ai giocatori di rinominare a proprio piacimento i personaggi gestiti nel corso dell’avventura, senza però poter contare su un feedback audio da parte dei propri compagni di viaggio, che useranno, riferendosi all’alter-ego digitale degli utenti, il semplice cognome Ryder: nessuna lista di nomi con audio pre-registrato in stile Fallout 4 quindi.

Ancora tutta da svelare invece la gamma di interazioni romantiche del titolo Bioware, che sicuramente non mancheranno di essere (parzialmente)snocciolate nel corso delle prossime settimane, con la gran parte delle informazioni che saranno indubbiamente tenute in caldo in vista della release finale del gioco programmata per il prossimo 23 Marzo,  per PS4, Xbox One e PC.

Rispondi