Mass Effect Andromeda mostra i propri limiti: ecco a cosa dovranno stare attenti i videogiocatori prima di iniziare l’avventura

Continuano a svelare numerosi dettagli le tantissime domande giunte ai ragazzi di Bioware attraverso Twitter

Mass Effect Andromeda scalpita ai box di Bioware, a poche settimane dalla sua release ufficiale, e le indiscrezioni in merito a questo nuovo capitolo dello storico franchise non mancano di certo, ad incrementare ulteriormente un hype già di per sé ad altissimi livelli: a gettare benzina sul fuoco ci hanno pensato questa volta gli stessi sviluppatori, diffondendo novità interessanti che riguardano prevalentemente tutto ciò che riguarda i dettagli inerenti la personalizzazione dei propri alter ego digitali.

Come riportate dai ragazzi di Inquisitr.com, è stato lo stesso General Manager della compagnia, Aaryn Flynn, ad esprosi a fronte di una domanda molto semplice riguardo la customizzazione dei personaggi postagli attraverso Twitter, con una risposta che potremmo definire lapidaria: sembrerebbe infatti che, una volta settate le specifiche fisiche dei protagonisti delle avventure dei videogiocatori non sarà più possibile modificarle in seconda istanza.

Altra indiscrezione interessante riguarda il sistema di cambiamenti dinamici delle caratteristiche fisiche dei personaggi, soprattutto quelli maschili: altro scambio di botta e risposta a tal proposito c’è stato tra un utente e Ian Frazier di Bioware, col primo che chiedeva informazioni in merito alla crescita dinamica della barba, ed il secondo che, laconicamente, smentiva tale feature all’interno di Mass Effect Andromeda, rassicurando che comunque ai giocatori verrà lasciata ampia possibilità di scegliere il proprio look sotto questo punto di vista.

Sembrerebbe quindi che Bioware veda come superflue tutte le modifiche successive all’inizio dell’avventura di Mass Effect Andromeda, sebbene non sia detta l’ultima parola a riguardo, vista la possibilità, anche dopo il lancio del titolo, di apportare tutte le modifiche del caso con un’adeguata patch.

Non resta dunque altro da fare se non attendere con ansia il prossimo 23 Marzo, data prefissata per il lancio su suolo europeo del titolo, che sarà disponibile rispettivamente per PS4, Xbox One e PC, per vedere se tali feature siano o meno indispensabili per godere appieno del gioco.

 

Rispondi