Apple AirPods, auricolari wireless: recensione

Apple AirPods sono i primi auricolari interamente wireless di Apple nonché i primi col nuovo chip proprietario W1, che li rende dispositivi intelligenti.

AirPods sono i nuovi auricolari wireless di Apple ideali per iPhone 7, Apple Watch, iPad, Mac e Apple TV in uscita già da prima di Natale a un prezzo ancora accessibile e in linea con i principali competitor. La loro miglior caratteristica è quella di essere estremamente facili da configurare e da usare, come è verificabile leggendo la recensione qui di seguito.

Disponibili al prezzo di €179, giustificano il costo maggiore rispetto alle tradizionali EarPods non tanto per l’uso della tecnologia Bluetooth quanto per l’impiego di nuovi chip proprietari, che consentono agli Apple AirPods di essere usati in maniera estremamente intuitiva e veloce.

Custodia

La confezione tipicamente minimal delle Apple AirPods ospita, oltre agli auricolari wireless stessi, anche un intrigante astuccio in plastica resistente con cappuccio magnetico. Alla sua apertura, una piccola luce bianca pulsante svela immediatamente che non si tratta di un comune contenitore bensì di un terminale di collegamento e di ricarica.

Basta infatti avvicinare un iPhone con Bluetooth attivo alla custodia perché sullo schermo appaia un messaggio di conferma dell’avvenuto accoppiamento. A quel punto la luce diventa verde (passa all’arancione quando la batteria è al minimo). Il tutto avviene in un lampo, senza che ce se ne renda neanche conto.

Il guscio funge anche da caricatore per gli auricolari. Ha una presa Lightningalla base, con la quale si può collegare il cavo in dotazione a una presa di corrente o a un Mac per ricaricare sia gli auricolari che la batteria interna al guscio stesso. Da soli, gli AirPods hanno un’ottima durata di 5 ore, ma il guscio aggiunge altre 24 ore di autonomia ricaricando rapidamente le capsule ogni volta.

Come il cappuccio, sono magnetici pure gli alloggiamenti dei due AirPods, che li risucchiano all’interno quando vi si avvicinano e, una volta dentro, li tengono ben saldi anche se si scuote il guscio. La forma di quest’ultimo e le sue dimensioni ridotte consentono inoltre di portare sempre con sé gli auricolari wireless.

 

Rispondi